Skip to main content

c.s Pareggio beffardo per il Procida Futura che al “Comunale” di Pignataro Maggiore impattano 5-5 nella prima giornata del campionato di Serie D Girone E, in uno dei tanti inediti che la squadra di Scotto di Ciccariello dovrà affrontare questa stagione visto che sono stati inseriti a sorpresa nel girone “casertano”.

La squadra di Scotto di Ciccariello tarda ad entrare in partita e scrollarsi di dosso i tanti chilometri della trasferta in terra casertana e così, nonostante gli isolani abbiano avuto almeno un paio di occasioni per muovere il tabellino, di cui almeno una con De Pascali ed una con Visaggio a porta praticamente vuota, all’intervallo si va con i padroni di casa in vantaggio di 2 reti.

Nella ripresa è tutto un altro Procida Futura. Nei primi 9 minuti Lubrano Lavadera M., Veneziano  e di nuovo Lubrano Lavadera ribaltano il punteggio. Ora è il Procida ad agire da lepre e gli ospiti sempre pronti a ricucire lo strappo. Ai ragazzi di Scotto di Ciccariello non riesce mai l’allungo decisivo così al minuto 59 arriva l’episodio che permette agli ospiti di trovare il pari definitivo. Lubrano Lavadera M. rimedia il secondo cartellino giallo per omessa distanza da fallo laterale e costringe i suoi a giocare in 4 gli ultimi minuti e, sommato al portiere di movimento, genera un impari 5 vs 3 che costa agli ospiti la rete del pari.

Subito il pari, la squadra procidana ha altre due occasioni per portarsi nuovamente in vantaggio ma la risposta dell’estremo difensore locale è stata straordinaria, soprattutto quando con la punta del piede intercetta il diagonale di De Pascali mettendo il pallone in angolo.

Procida Futura: Scotto di Marrazzo, Lubrano Lobianco, Sabia, Lubrano Lavadra D., Lubrano Lavadera M., Proietti, Visaggio, Scotto Di Monaco, Veneziano, Galatola, Carabellese.

Reti: Lubrano Lavadera M. Veneziano Lubrano Lavadera M. Veneziano, Scotto di Monaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.