Skip to main content

La riunione delle 17.00 di oggi pomeriggio al Comune di Procida ha visto una scarsa partecipazione, nonostante sui social in tanti hanno gridato alla rivolta. 

La discussione è stata impostata sulla presentazione domani ai responsabili politici regionali di una nota con la quale si chiederà  un annullamento delle tariffe “turistiche” che nulla hanno a che vedere, a detta dei rappresentanti di categoria con quanto stabilito da precedenti accordi scritti. 

Resta il dubbio però che una simile azione di aumento sia stata in un certo qualmodo concordato tra gli attori in campo.

La bagarre ha proseguito  con una lotta politica tra le varie parti in campo…. Che nulla aveva a che vedere  con l’ordine del giorno. 

Alcuni dei presenti sono andati via a seguito di questa bagarre. 

C’è da dire da parte di chi scrive che dovrebbe essere d’obbligo intervenire politicamente  nelle sedi appropriate affinché sia nell’uno che nell’altro caso vengano rispettati i diritti degli utenti. 

Altre opzioni ed azioni non possono è non devono essere subordinate a quanto sopra. 

La redazione