Skip to main content

Gli isolani dilagano nei secondi 30 minuti, dopo un primo tempo di sostanziale equilibrio

È iniziato con una vittoria dilagante la stagione casalinga della Procida Futura che, al Centro Sportivo De Sanctis, ha superato lo Sparta di Marigliano con un rotondo 10-2. Scotto di Ciccariello parte con un inedito starting five: Lubrano Lavadera Do., Scotto di Monaco, Veneziano e Carabellese. La manovra dei padroni di casa è lenta a carburare e gli ospiti riescono a chiudere bene tutti gli spazi e, quando non ci riescono, commettono fallo, tant’è che al quarto d’ora sono già con il bonus ad un passo. Dopo una lunga fase di sostanziale equilibrio, sono gli ospiti a passare in vantaggio con il diagonale di 10. Scotto mette mano al suo quartetto dando il campo a Sabia V. e De Pascali per Lubrano e Carabellese. La risposta degli isolani è immediata e solo il palo ferma la punizione di De Pascali. Passano pochi giri di lancette e lo stesso capitano di giornata ad impattare finalizzando al meglio il giro palla dei compagni. Lo Sparta non demorde e cerca di riportarsi nuovamente in vantaggio, con Scotto di Marrazzo prodigioso a negare la rete agli ospiti. Pochi minuti dopo è ancora De Pascali a provocare la a seconda rete con un tiro da azione di calcio d’angolo che dopo una carambola termina la propria corsa oltre la linea di porta. Con l’ingresso di Scotto di Carlo i padroni di casa continuano a crescere la propria pressione, ma non riescono ad ampliare il gap, così al riposo si va sul 2-1! Nella ripresa, invece, non c’è partita. Sin dal primo assalto gli isolani iniziano a trovare la via della rete ed in pochi minuti il punteggio è già 5-1 con le segnature di Veneziano, Proietti e Scotto di Carlo. Gli ospiti perdono la testa e cumulano falli e cartellini. Con il punteggio che si allarga, gli ospiti sono costretti ad allungare le linee e dare lo spazio alle ripartenze degli isolani che trovano alle spalle dell’ultimo mariglianese praterie. La doppietta di Visaggio chiude definitivamente la pratica anche se manca ancora molta alla fine della partita. L’ottava rete porta la firma di Galatola. Sussulto di 4, che prima segna l’8-2 e poi si vede negare l’8-3 dall’ottimo intervento di Lubrano Lobianco, nel frattempo entrato al posto di Scotto di Marrazzo. Nel finale ancora De Pascali e Carabellese fissano il punteggio sul definitivo 10-2!

Procida: Scotto di Marrazzo, Scotto di Monaco, Scotto di Carlo, Lubrano Lavadera Do., Galatola, Proietti, Visaggio, Veneziano, Lubrano lobianco,Carabellese, Sabia.

Sparta: Gul, Mugnolo, De Luca, Esposito, Rusciano, Cucca, Amato, Varchetta, Velotto, Scala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.